Geo Maps Ad Duas Lauros e la Via Francigena

27 maggio 2015 – Presentazione del Festival VIA FRANCIGENA Collective Project 2015 presso Associazione Civita a Roma

A Roma il 27 maggio 2015 al Palazzo Generali sede di Associazione Civita, in Piazza Venezia evento di presentazione del Festival FRANCIGENA Collective Project 2015. Più di 400 eventi da giugno a settembre, da Canterbury (UK), passando per Francia, Svizzera e per tutte le Regioni italiane attraversate dalla Via Francigena dalla Val d’Aosta fino alla Puglia.
Fra gli eventi in programma, il convegno del 5 giugno a Roma alla Casa della Cultura in Via Casilina 665 alle ore 15,30: “Progetto Francigena V.E.R.S.O. Sud L’itinerario del Municipio Roma V tra le Vie Casilina e Prenestina approvato dal Consiglio d’Europa“ (in questo link a pag. 5 del documento con gli eventi del Festival a giugno). Nel corso della presentazione del Festival VIA FRANCIGENA Collective Project 2015, il cui tema in questa edizione è “Culture e Colture dei paesaggi“, interventi di Massimo Tedeschi Presidente di AEVF – Associazione Europea Vie Francigene, Sandro Polci direttore del festival, autorità della cultura e della politica, video ed esibizione musicale del Maestro Gianni Trovalusci al flauto.
A questo link il sito del Festival VIA FRANCIGENA Collective Project 2015.

Clic sull’immagine sopra della locandina per scaricare il comunicato del convegno

Convegno “Il Municipio Roma 5 porta viaria della Via Francigena nel Sud” alla Casa della Cultura in Villa de Sanctis

Sabato 12 aprile 2014 si tiene alla Casa della Cultura in Villa de Sanctis il convegno “Il Municipio Roma 5 porta viaria della Via Francigena nel Sud”. Sono stati invitati esponenti delle autorità locali, regionali ed europee, per fare un giro di orizzonte sulla mappatura fatta dal Gruppo di Lavoro istituito dal Municipio Roma 5, per la definizione del cammino della Via Francigena nel Sud nel Municipio. Da questi lavori deriverà una Delibera da presentare insieme al Comune di Roma in Regione Lazio, con la proposta di questo cammino al Master Plan della Via Francigena in Consiglio d’Europa. Fra gli argomenti naturalmente anche l’evento del giorno successivo, con l’inaugurazione del Complesso Catacombe SS Marcellino e Pietro – Mausoleo S Elena. Nel corso del convegno proiezioni video e slide, oltre a interventi delle autorità e le performance del coro Cantores Musicae Mundi diretto da Guglielmo de Santis.

Clic qui per la locandina dell’evento

Legambiente Circolo Città Futura e Federtrek, il 23 febbraio in cammino e in bici lungo la Via Francigena nel Municipio Roma 5, fanno tappa nel complesso archeologico Ad Duas Lauros

federtrek_legambienteClic qui per il photo album dell’evento

On Silvia Costa: EUROPA CREATIVA E LE POLITICHE CULTURALI EUROPEE 2014-2020
La euro parlamentare On. Silvia Costa è da sempre appassionata sostenitrice delle politiche che includono la cultura, il patrimonio storico-archeologico, l’innovazione Mediatica e ICT al servizio dei beni culturali e identitari europei. Questi elementi di per se strategici, sono visti dall’On Costa come possibile propulsore di nuova economia sostenibile, innovativa e orientata da necessarie sinergie fra UE, Governo nazionale/MIBAC e Regioni. Vai all’articolo…

Dossier – IL COMPRENSORIO ARCHEOLOGICO AD DUAS LAUROS: UNA OCCASIONE PER RIQUALIFICARE LA PERIFERIA ORIENTALE DEL COMUNE DI ROMA

Vai al documento…

Si è tenuta a Roma il 10 e 11 novembre 2012, nella Casa della Cultura di Villa De Sanctis, la mostra fotografica e multimediale “Cammini della Via Francigena del Sud nel Praedium Imperiale Ad Duas Lauros”, sulla tematica del patrimonio culturale e di archeologia sacra del Municipio Roma 6, in preparazione del 2013 in cui Roma Capitale, ad opera della Santa Sede e del Consiglio d’Europa, sarà sede delle celebrazioni del 1700° anniversario dell’Editto di Costantino e dell’avvio del percorso di costruzione della Via Francigena del Sud. Vai all’articolo…

Lungo la Via Casilina, antica Via Labicana, al terzo chilometro da Porta Maggiore è visibile il più importante e possente monumento dell’età costantiniana risalente circa al 320 DC. E’ il Mausoleo di S. Elena dove l’Imperatore Costantino diede sepoltura ad Flavia Giulia Helena Augusta, la sua madre eretta al titolo di imperatrice romana e poi agli onori della Chiesa. S. Elena fu’ la prima sovrana che esplorò l’itinerario che da Roma porta in Terra Santa, dove edificò dei templi. Questo comportamento dell’imperatrice non restò isolato, fu’ incoraggiato da papi e imitato da altri sovrani, aprì la secolare storia del pellegrinaggio di massa delle genti d’Europa e poi delle Crociate lungo la Via Francigena. E’ verosimile pensare che sia questa la catena di eventi che, tra il tardo impero romano e l’alto medio evo, portò alla definitiva affermazione del culto cristiano, segnando la storia dell’Occidente Europeo.

Il Mausoleo di S Elena oggi, a destra in un disegno del Piranesi nel 1756

Il possente edificio funerario del Mausoleo di S. Elena è il resto più visibile del Praedium imperiale Ad Duas Lauros, a cui sono adiacenti le Catacombe di S Marcellino e Pietro, terze di Roma per estensione e preziosa pinacoteca murale paleo cristiana. Ad Duas Lauros era infatti possedimento imperiale di Elena e comprendeva l’area della Casilina nell’attuale Municipio Roma 6, la villa Imperiale omonima nell’odierno Municipio Roma 7 fino a Gabi, e verso est alla Prenestina dove troneggia il Mausoleo di Villa Gordiani. Questo sito ha la “mission” di mostrare su mappe interattive questi luoghi e divulgare il patrimonio storico, archeologico, culturale e spirituale di cui sono testimonianza.

Via Casilina, antica Via Labicana che prese il nome da Labico, località di arrivo, fu poi prolungata fino a congiungersi con l’antica via Latina, prendendo il nome da Casilinum attuale Capua.

Nel Medio Evo il Vescovo Sigerico tracciò per primo un percorso che da Canterbury (oggi Regno Unito), passava per il centro Europa, si collegava alla Spagna  sul Cammino Santiago de Compostela e percorreva la penisola italica fino a Roma. Il cammino proseguiva verso Brindisi, l’approdo di mare verso la Terra Santa. Questo complesso fascio di vie forma l’unitaria Via Francigena proclamata nel 2004 “Itinerario Culturale Europeo” dal Consiglio d’Europa.

Per l’antica toponomastica la Via Casilina nasce dalla Porta Sessoriana, l’attuale Porta Maggiore, dove ancora oggi è visibile il basolato della via Labicana.

Porta Maggiore, la via Casilina e la Via Prenestina, sono quindi la prima porta viaria di Roma sulla Via Francigena del Sud, che include nell’alveo di questa sua viabilità l’intero territorio del Municipio Roma 6 e quindi anche il Comprensorio archeologico “Ad Duas Lauros”. Anche su tali premesse si fonda la delibera del Consiglio Municipale Roma 6 del 24 gennaio 2011 che istituisce l’Ecomuseo di questo territorio del quadrante sud-est di Roma.

La “mission” di questo sito web Geo Ad Dvas Lauros è diffondere la conoscenza, in sinergia al portale Ad Dvas Lavros, del patrimonio Storico, Archeologico, Culturale, Spirituale contenuto in questo comprensorio, con la tecnologia del web mapping.

Contact email: duaslauros@gmail.com

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Posted in Senza categoria | Tagged , , , , , , , , , , , | Leave a comment